Caterina Angeli argento a Terni. di Paolo Caroli


 

Nel secondo torneo nazionale giovanile a Terni Caterina Angeli del TT. ACLI LUGO conquista la medaglia d’argento nella categoria “ragazze” in una bella finale palpitante, spettacolare ed equilibrata tra la n.2 e la n.1 del seeding, vinta 3/2 dalla mantovana Nicole Arlia del Castel Goffredo.
Trentaquattro le atlete iscritte, rispettate le classifiche finali e i valori in campo con 4 giocatrici tra le prime cinque d’Italia, il divario con le altre è risultato troppo netto. Caterina Angeli vince senza problemi il girone(Busnardo 3/0,Pavan 3/0), accede al tabellone finale e in sequenza batte Ferciug 3/0, Territo 3/0 e il bel gioco lo si vede nella semifinale con la toscana Rensi; ma questa volta la bagnacavallese riscatta la sconfitta per 3/0 nel primo torneo e vince 3/2 un match equilibratissimo, con frequenti cambiamenti di fronte, con recuperi sempre sul filo , e finisce 11/9 al quinto con due battute finali maligne e vincenti.
La finalissima tra la uno(Arlia) e la due d’Italia(Angeli) è stata anche questa spettacolare.
Vederla in diretta streaming è una gran bella pubblicità; si conoscono bene perché sono nazionali entrambe, si sono visti top e contro top , scambi veloci e precisi al tavolo, e alla fine ha prevalso solo sul finale la muscolarità dell’Arlia che vince 3/2 al quinto, con Caterina Angeli che comunque è sempre stata in partita fino alla fine. 
Soddisfatto Catalin Picu, coach dell’ACLI LUGO.
Classifica finale:1°Arlia 2° Angeli,3°Rensi,4° Zanetta.

L’ACLI LUGO era presente a Terni anche con Manuel Venturoli, che ha gareggiato nella categoria “Allievi”, 86 iscritti, presenti tante eccellenze, coach Luca Nostri.
Inserito in un girone proibitivo perde da Bucci 3/0,che finirà 13°, ma gioca due strepitosi set persi a 9, e da Torta 3/0 e 20° piazzamento, questo era il livello degli avversari più forti; batte Capuzzo 3/2 stringendo i denti e accede al tabellone di consolazione. Ha la meglio su Ierofantico 3/2, perde con Allegranza 1/3 , secondo set perso a 9, batte Angelucci 3/0 con grande sicurezza, perde da Pioppi di stretta misura 2/3 con la vittoria quasi in pugno , supera Tosi 3/1 e 55° posto per lui.
Con un pizzico di fortuna, che in molti casi aiuta, può strappare piazzamenti migliori; fare esperienza a questi elevati livelli serve, la volontà c’è, i risultati anche quelli verranno.